giugno 4, 2016

ODV

Organizzazione di Volontariato

Le Organizzazioni di Volontariato sono disciplinate dalla Legge 266/1991 (legge-quadro sul volontariato) e poi dalle singole leggi regionali a loro dedicate (ad esempio, in Piemonte è la Legge 38/1994).

volunteers-601662_960_720

Un’Organizzazione di Volontariato è:

  • un ente non commerciale senza scopo di lucro, di fatto costituito come associazione
  • che si avvale in modo prevalente e determinante delle prestazioni personali e gratuite dei propri aderenti (volontari)
  • che svolge un’attività di solidarietà (le aree in cui può operare una OdV sono: l’area socio-assistenziale, sanitaria, impegno e protezione civile, tutela dei diritti umani, tutela dell’ambiente, tutela del patrimonio storico-artistico, promozione della cultura, educazione all’attività sportiva)
  • che rivolge la propria finalità a beneficio di terzi (non degli aderenti)

Per definirsi Organizzazione di Volontariato l’associazione deve:

  • avere i requisiti di cui sopra
  • rispettare i requisiti statutari previsti dall’art. 3 c. 3 della Legge 266/1991
  • iscriversi presso il Registro delle Organizzazioni di Volontariato della Regione in cui opera

Poiché l’iscrizione presso il Registro è disciplinata a livello regionale, alcune Regioni richiedono ulteriori requisiti affinché un’associazione possa iscriversi presso il Registro e acquisire la qualifica di Organizzazione di Volontariato. Ad esempio, la maggior parte delle Regioni richiede che l’associazione sia attiva da più di sei mesi (è il caso del Piemonte e del Veneto, mentre in Campania il tempo richiesto è di un anno) oppure che l’associazione svolga concretamente la propria attività sul territorio (escludendo così le associazioni che promuovono progetti in Paesi terzi; è il caso della Regione Veneto).

Leggi tutti i nostri articoli sulle Organizzazioni di Volontariato:

Iscrizione Registro ODV